n. 326 del 08.12.2020

Standard

Ci sono numeri di Sovizzo Post proprio difficili da impaginare. Come questo. Troppi amici ci hanno lasciato, anime belle ai cui ricordi diamo spazio con ancor più tristezza in settimane così particolari. Grazie a Dio non manca pure qualche bella notizia. 

Si percepisce una sensazione davvero strana in questo avvento “di guerra” contro un nemico invisibile e subdolo che ci ha stravolto la vita. A Gesù Bambino – che nonostante tutto sta per arrivare – chiediamo salute, vaccini sicuri ed efficaci, ma soprattutto un po’ di serenità e nuove energie. Il 2020 che sta per terminare lascia in dote una stanchezza potente e ci vorrà molto tempo per eliminarne le tossine accumulate nell’anima. Cerchiamo però di stringere i denti tutti assieme e di non rovinare tutto, proprio adesso che la salita sembra davvero scollinata. Abbiamo già capito che non sarà il solito Natale. Quindi – e ve lo chiediamo per piacere fin da adesso – niente assembramenti, baci e abbracci pericolosi, tenendo la mascherina ben indossata e in tasca un disinfettante profumato per le mani. Così facendo la guerra finirà ancora prima di quanto immaginiamo.

Ci sono però degli abbracci meravigliosi e sicuri che possiamo regalare subito al nostro paese. Tanti commercianti e gestori sovizzesi hanno vissuto mesi tremendi anche dal punto di vista economico per il crollo dei consumi e l’obbligo di serrata. Pertanto vi rivolgiamo un appello sentito quanto accorato: PER LE PROSSIME FESTIVITÀ SPENDIAMO A SOVIZZO! Per i regali non manca di certo la scelta, con botteghe e negozi che offrono prodotti di assoluta qualità e consigli azzeccati frutto di anni di esperienza. I nostri ristoratori e gastronomie propongono autentiche meraviglie per rallegrare animi e palati anche tramite il sicuro servizio da asporto. Gli amici della Pro Loco ed altre associazioni ce la stanno poi mettendo tutta per regalare comunque sorrisi e speranza nel rispetto della sicurezza. Cerchiamo quindi – nel rispetto delle libere scelte di ciascuno – di puntare sulle nostre attività, aiutandole anche con i nostri prossimi acquisti. Magari spenderemo pochi euro in più rispetto al far arrivare un corriere a casa, ma investire sulle attività economiche di Sovizzo porterà sicuramente ricadute positive per tutto il nostro paese.

Un abbraccio a tutti, buona festa dell’Immacolata ed arrivederci al prossimo numero. Fra due settimane sapremo chi verrà insignito del premio “Sovizzese del 2020”… Buona lettura da

Paolo Fongaro con la Redazione di Sovizzo Post