n. 282 del 17.10.2017

Standard

Il Veneto non è la Catalogna. E non mi riferisco – chi edo pardon per la facile battuta – alla succulenta “cicoria asparago”, tradizionale contorno che troneggia nella sua stagione in tante tavole nostrane. In questi tempi in cui l’informazione sta mutando radicalmente pelle, mediata (e sempre più stravolta) dai cosiddetti “nuovi media”, ci limitiamo ad un sintetico riepilogo sull’avvenimento principe del fine settimana alle porte.
Domenica 22 ottobre i cittadini del Veneto saranno chiamati ad esprimere la loro opinione nel referendum consultivo sull’intento di chiedere maggiore autonomia per la nostra regione. Di solito i referendum sono abrogativi, in questa occasione ci viene chiesto di esprimere la nostra opinione. Sgombriamo subito il campo: si parla di autonomia, non di secessione. La consultazione è perfettamente legale e non vedremo di certo nostrani “Mossos d’Esquadra” intenti a respingere assalti “centralisti” o sedare tumulti di ogni sorta. Semplicemente viene chiesto ai cittadini veneti se desiderano avere maggiore autonomia in ambiti espressamente previsti dalla Costituzione. Punto. Ricamiamoci pure ogni sorta di polemica, ma il gusto per el “sangre y arena” lo lasciamo – anche per i consueti motivi di spazio – soprattutto ai nostri amici iberici (e catalani).
Ci limitiamo quindi a sintetiche informazioni di servizio. I seggi saranno aperti domenica 22 dalle 7.00 alle 23.00. Potranno votare i cittadini iscritti nelle liste elettorali e ogni elettore potrà presentarsi al seggio indicato nella propria tessera elettorale, munito di un documento di riconoscimento valido. La proposta sottoposta a referendum sarà poi approvata se parteciperà alla votazione la maggioranza degli aventi diritto e se verrà raggiunta la maggioranza dei voti validamente espressi. Noi ci auguriamo che sia una festa di democrazia!
Il materiale per questo numero è davvero tanto. Permettetemi un brindisi ai sedici anni di Sovizzo Post – ne è passata di acqua lungo l’Onte dal 31 ottobre 2001! – con due dediche speciali. Un bacio alla mia meravigliosa Carola Maria per i suoi primi dieci anni: il rosa di questo numero è tutto per te, Amore cristallino che mi incendia il cuore di felicità!! Infine mi infilo idealmente le scarpe da running per tenere per mano il mio insostituibile Amico SIRI, impegnato nella sua prima maratona. Dove? A Venezia… Coincidenza? Non ci credo, lo sai. RUN, SIRI: RUN!

Paolo Fongaro per la Redazione di Sovizzo Post

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...